Numero Verde 800 033 033 (Operatori qualificati rispondono tutti i giorni dalle 8,30 alle 17,30, e il sabato mattina, dalle 8,30 alle 13,30.)
 Dettaglio Articolo
“TUTTI IN RETE CONTRO LA ZANZARA TIGRE 2017-2018”: UNA COLLABORAZIONE CON I CEAS DELL’EMILIA-ROMAGNA
La Regione Emilia-Romagna ha assegnato ad ARPAE un finanziamento per il coordinamento e lo sviluppo di progetti di formazione ed educazione, finalizzati a contrastare la diffusione della zanzara tigre per la prevenzione delle malattie trasmesse da questo insetto. La realizzazione dei progetti prevede il coinvolgimento dei Centri di Educazione alla Sostenibilità (CEAS) e dei Dipartimenti di Sanità Pubblica delle Aziende USL della Regione.
Al fine di condividere il programma delle attività con gli operatori CEAS, lo scorso 23 giugno si è svolto a Bologna un incontro per la presentazione del progetto di sistema “Contrasto alla diffusione della zanzara tigre”. Le finalità del progetto comprendono la sensibilizzazione dei cittadini attraverso la comprensione del potenziale rischio rappresentato dalla zanzara tigre e la diffusione delle buone pratiche per la gestione di cortili e giardini privati, con proposte educative rivolte agli studenti e opportunità di integrazione con il coinvolgimento dei richiedenti asilo per rinforzare l'azione comunitaria valorizzando le capacità personali.
 
Nell'anno scolastico 2017/18 il progetto si svilupperà secondo due linee di intervento:

- “Studenti in rete contro la zanzara tigre” che vedrà coinvolte le Scuole primarie e Secondarie. I ragazzi e le ragazze del secondo anno della Scuola secondaria di primo grado e delle classi 4° e 5° delle Scuole primarie, saranno opportunamente formati e muniti di apposita strumentazione, così da agire in qualità di veri e propri operatori della prevenzione. Per gli studenti delle Scuole secondarie di secondo grado il progetto verrà strutturato in modo da rispondere anche alle esigenze di alternanza Scuola-Lavoro.

- “Porta a porta: stranieri contro la zanzara tigre” che vedrà coinvolti gruppi di volontari stranieri selezionati tra i richiedenti asilo/profughi che, dopo apposita formazione, svolgeranno attività di volontariato per i controlli “porta a porta” nelle aree private.

Queste linee di lavoro sono state condivise durante l'incontro del 23 giugno e sono stati predisposti gli specifici format di intervento che costituiscono il riferimento operativo.
Il coordinamento del progetto è in capo al Servizio regionale Prevenzione collettiva e sanità pubblica e all’Area Educazione alla sostenibilità di Arpae.

L’incontro ha registrato una considerevole presenza di operatori CEAS con i quali nei prossimi mesi saranno individuati i Comuni e le scuole interessate ad aderire ai progetti e verranno organizzati i percorsi da realizzare sul territorio insieme a studenti e cittadini.





A cura di:
  Gruppo di coordinamento tecnico regionale "lotta alla Zanzara Tigre" Data pubblicazione:  10/07/2017
 

Ritorna
credits