Homepage
 Dettaglio Articolo
CONFRONTO ANDAMENTI DI POPOLAZIONE DI Aedes albopictus DEL 2018 CON I DATI STORICI

Prosegue l’attività di monitoraggio ordinario della Zanzara Tigre nella stagione estiva 2018, condotta regolarmente a partire da fine maggio con cadenza quindicinale impiegando 755 ovitrappole in 10 Comuni capoluogo.

Viene di seguito riportato l’andamento regionale di Zanzara Tigre 2018 (in rosso) a confronto con la stagione estiva 2017 (in giallo) e con la media degli ultimi 4 anni (linea nera).


Si stima un aumento percentuale di popolazione di Zanzara Tigre nella regione Emilia-Romagna nel mese di giugno di + 32% rispetto a giugno 2017, e di + 63% rispetto al dato medio calcolato negli ultimi 4 anni. L’aumento di popolazione può essere dovuto a diversi fattori: di tipo climatico per l’alternarsi di piogge e giornate con alte temperature e di tipo operativo per la progressiva sostituzione di Diflubenzuron con altri larvicidi meno efficaci, sostituzione resa però necessaria a causa della rilevata resistenza in Culex pipiens.

Nei grafici seguenti vengono riportate le medie delle uova di Zanzara Tigre per ciascuno dei 10 Comuni monitorati a confronto con l’andamento storico calcolato sui dati degli ultimi 4 anni (2014-2017).

  In base ai dati della tabella a lato, la densità media di infestazione (n. uova/ovitrappola/14gg) in giugno 2018 è risultata decisamente superiore a quella di giugno 2017 nei Comuni di:
  • Piacenza (Variazione percentuale di +78% rispetto a giugno 2017)
  • Ferrara (+94%)
  • Rimini (+89%)
  • Forlì (+64%)
  • Cesena (+49%)


Secondo i dati storici di monitoraggio raccolti e validati negli ultimi 4 anni, la popolazione di Zanzara Tigre aumenterà per tutto il mese di luglio per poi calare nella prima metà di agosto.


A cura di:
  Gruppo di coordinamento regionale
Data pubblicazione:  13/07/2018
 

Ritorna