Progetti
   Riduci
PROGETTO DI SISTEMA "CONTRASTO ALLA DIFFUSIONE DELLA ZANZARA TIGRE"

Progetto di educazione mirato alla prevenzione della diffusione delle zanzare sul territorio regionale. Si sviluppa attraverso azioni educative nella scuola volte alla sensibilizzazione degli studenti sui comportamenti che influenzano la presenza di infestanti d’interesse sanitario con i conseguenti disagi e rischi sanitari per la popolazione generale che ne derivano.
Il progetto rientra nel Programma INFEAS 2017-2019 e offre alle scuole che voglio partecipare due proposte didattiche.

FORMAT 2
Proposta didattica rivolta alla Scuola secondaria di secondo grado con alternanza scuola-lavoro.
Il progetto comprende:
- attività di ricerca scientifica per acquisire conoscenze su biologia ed etologia delle specie ricercate
- studio del territorio limitrofo alla scuola e/o all'area di residenza con sopralluoghi in campo e raccolta di campioni
- analisi in laboratorio con l'ausilio di stereomicroscopio e/o microscopio
- elaborazione statistica dei dati e redazione di report descrittivi
- attività di divulgazione scientifica di dati e informazioni
Il progetto si propone di fornire agli studenti la possibilità di valutare prospettive lavorative nel settore del monitoraggio ambientale, nel campo della ricerca scientifica e del giornalismo scientifico.
Durante l'anno scolastico 2017-2018 hanno aderito a questa proposta didattica 14 scuole per un totale di 405 studenti coinvolti.

FORMAT 3
Proposta didattica rivolta alla Scuola primaria e secondaria di primo grado.
Il progetto consente di approfondire la conoscenza della biologia e dei comportamenti delle zanzare in ambiente urbano, i rischi sanitari correlati e l'influenza dei cambiamenti climatici sull'introduzione di nuove specie invasive capaci di trasmettere malattie a persone e animali. 
Durante l'anno scolastico 2017-2018 hanno partecipato al progetto, realizzando questa proposta didattica, 80 scuole per un totale di 8580 studenti.









 PROGETTO LIFE CONOPS


LIFE CONOPS: Sviluppo e dimostrazione di piani di gestione contro le zanzare invasive - favorite dai cambiamenti climatici - in Sud Europa.

"LIFE CONOPS" (LIFE12 ENV/GR/000466) è un progetto finanziato dalla Commissione Europea nell'ambito del programma LIFE + Environment Policy and Governance.
Il progetto nasce e si sviluppa dalla collaborazione tra Grecia e Italia; partito nel 2013, si conclude a novembre 2018.
Il ruolo di coordinatore è svolto dall’Istituto Fitopatologico Benaki di Atene con il supporto di numerosi altri partners greci quali, ad esempio, la Facoltà di Agraria di Atene e, come partners italiani il Servizio Prevenzione collettiva e Sanità Pubblica della Regione Emilia-Romagna, l’AUSL della Romagna, il Centro Agricoltura Ambiente “G.Nicoli “.


Obiettivi del progetto

La globalizzazione del commercio e dei viaggi ha facilitato la diffusione di specie non autoctone in tutto il mondo. Una parte di queste specie diventa stabile e causa seri impatti ambientali, economici e sulla salute umana. Queste specie sono indicate come invasive. L’Europa, da lungo tempo centro nevralgico del commercio, ha visto l’introduzione e il successivo stabilizzarsi di più di 11.000 specie alloctone, di cui almeno il 15% sono invasive e dannose. Gli insetti sono il gruppo dominante tra gli invertebrati terrestri non autoctoni in Europa: su 1.522 specie stabilizzate, 1.306 (86%) sono insetti.

Per quanto riguarda le
zanzare, diverse specie esotiche (invasive mosquito species - IMS) sono state inavvertitamente introdotte in Europa, dove hanno trovato condizioni ambientali e climatiche favorevoli a causa del cambiamento climatico, riuscendo a stabilirsi in modo permanente. Infatti, si stima che a causa dell’andamento dei cambiamenti climatici, il problema delle zanzare invasive sarà più intenso nell'immediato futuro. Di conseguenza, nuovi rischi sanitari e ambientali dovranno essere affrontati, tra cui la ricomparsa di malattie trasmesse da zanzare come Chikungunya, Zika, Dengue, West Nile, che negli ultimi anni stanno emergendo in diversi Stati membri, richiedendo di conseguenza l’adozione di misure specifiche.
Nel corso del progetto sono state realizzate azioni volte all'analisi del problema delle zanzare invasive, all’analisi dei parametri climatici e ambientali che influenzano l’introduzione e la colonizzazione di eventuali nuove specie di zanzare non autoctone e gli impatti socio-economici collegati.

Il progetto ha portato allo sviluppo di piani di gestione integrati per un controllo efficace e nel rispetto dell’ambiente delle zanzare invasive diffuse e stabilizzate in tutta Europa.


   Riduci
 Utenti On Line Riduci
Persone Online Persone Online:
Visitatori Visitatori: 2
Membri Iscritti: 0
Totale Totale: 2